L’Arte del Riciclo per Risparmiare con Creatività

arte del riciclo i love saving

Risparmiare non vuol dire soltanto spendere poco per acquistare qualcosa, ma anche non spendere proprio per avere qualcosa. Non si tratta di un’istigazione al furto, per carità. Sto parlando dell’arte del riciclo che, da qualche anno, si è imposta nella nostra quotidianità come rimedio allo spreco che genera inquinamento. Nel nostro piccolo, possiamo riciclare oggetti che credevamo inutili e dar loro una nuova funzione evitando di acquistarne nuovi.

Vasi, porta oggetti, lampade…queste e tante altre cose possono essere ricavate dal riciclo di cianfrusaglie che ci ritroviamo in casa e che pensavamo di buttare via. Ho scoperto per voi delle idee fantastiche che sicuramente proverò a fare io stessa molto presto.

I libri diventano mensole e testate per il letto.

Tutti noi abbiamo in casa moltissimi libri che non utilizziamo più destinati ad impolverarsi sugli scaffali delle librerie. Questi possono diventare oggetti non solo utili ma anche di design con un po’ di creatività. Vi propongo due idee che mi hanno conquistata: la testata del letto e le mensole “sospese”, la prima fatta con libri aperti ed attaccati al muro e le seconde composte da libri chiusi sovrapposti ed attaccati al muro tramite una semplice placca di ferro che permette di ottenere l’effetto sospeso in aria.

Con i libri, poi, è possibile realizzare anche altre creazioni “riciclate” dall’effetto sorprendente come le gambe di un tavolo oppure dei porta oggetti originali. Per questi ultimi, però, dovete essere disposti a ritagliare le pagine dei libri quindi fatelo solo con i libri che siete certi di non volere più.

arte del riciclo libri

Oggetti di design con grucce, cassette e grattugie.

Se avete bisogno di arredare la nuova casa o dare un tocco di freschezza a quella attuale, l’Ikea non è la vostra unica soluzione. Con l’arte del riciclo riuscirete ad avere articoli di arredamento di ogni genere semplicemente riutilizzando oggetti che avete già in casa o in garage. Alcuni esempi? Incastrando le grucce porta abiti, di legno, ferro o plastica che siano, potete ottenere uno scolapiatti davvero unico che trasformerà la vostra cucina in un lounge bar di Berlino.

Ancora: le banalissime cassette di legno della frutta e della verdura, possono diventare dei tavolini da salotto e porta piante sia da interno che da esterno. L’ideale sarebbe dedicarsi qualche ora a dipingerle per adattarle ai colori predominanti della zona di destinazione.

E le grattugie? Ho scoperto che una vecchia grattugia può diventare un simpaticissimo porta gioielli che può anche essere regalato per Natale alla vostra migliore amica.

I vasi, infine, sono la cosa più facile in assoluto da realizzare riutilizzando oggetti dismessi: le mollette per stendere gli abiti, le vecchie teiere in ceramica e persino lampadine fulminate!

Anche un’amante dello shopping come me deve ammettere che spesso è uno spreco acquistare articoli di arredamento nuovi quando in casa si hanno sempre oggetti inutilizzati che aspettano solo di rinascere. Basta un po’ di tempo, di creatività e qualche ispirazione giusta e spero, con questo post, di avervi dato un input per iniziare la vostra arte del riciclo!

 

Commenti (0)

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

SCRATCH DEBUG :: not set