Le Donne Sono Più Intelligenti Degli Uomini? Scopriamolo!

donna intelligente

Le donne sono più intelligenti degli uomini? Quante volte ti sei lamentata della mancanza di multitasking del tuo uomo, ovvero della sua incapacità di svolgere più in un cose nello stesso momento? Oppure del suo non riuscire a carpire le cose allo stesso tuo modo? Ci sono tesi a favore questa affermazione e oggi cercheremo di comprendere se è totalmente vero oppure no.

La verità è che le differenze tra uomo e donna sono tante e dipendono dalla strutturazione del rispettivi cervelli. Il cervello femminile e quello maschile funzionano in maniera diversa, infatti, i neurologi hanno usato la risonanza magnetica per studiare 1000 volontari. Ne è risultato che le differenze tra uomo e donna sono molto profonde tanto da sembrare quasi due specie diverse. Gli uomini hanno più collegamenti all’interno dei singoli emisferi mentre noi donne abbiamo connessioni più forti tra un emisfero e l’altro.

Materialmente cosa comporta questa differenza sostanziale? Che gli uomini sono più logici e meglio coordinati mentre le donne sono più intuitive e hanno una maggiore intelligenza emotiva e ricordano parole e le facce. Ma è per questo che le donne sono più intelligenti degli uomini?

Le donne sono più intelligenti degli uomini? Le prove

Secondo una ricerca condotta dalla University of Pennsylvania, il cervello maschile è strutturato per facilitare la connessione tra percezione e azione coordinata, ovvero sono più bravi nell’ imparare un nuovo sport. Il cervello femminile, invece, è configurato in modo da gestire le questioni di cuore e della mente e lo studio del comportamento degli altri, poi essere capace di interpretarlo tramite intuizione e analisi. In poche parole, il nostro cervello risulta comunque più efficiente.

Può essere questo ritenuto uno dei motivi per cui le donne sono più intelligenti degli uomini? Il cervello femminile presenta molte interconnessioni e potrebbe essere una delle risposte allo svelamento dell’enigma per cui, malgrado il cervello femminile sia più piccolo dell’8%, sia comunque dotato di intelligenza uguale o a volte superiore rispetto a quello maschile.

Proprio questo ci insegna che le dimensioni non contano e che più grande non è necessariamente sinonimo di migliore. I neuroni del cervello femminile sono così altamente connessi da essere in grado di eseguire compiti complessi utilizzando meno energia e meno cellule cerebrali.

Noi donne abbiamo migliori performance degli uomini per quanto riguarda immaginare più in grande e siamo capaci di tenere traccia di una situazione in evoluzione. Gli uomini saranno più bravi a capire i manuali d’istruzioni ma noi sappiamo decifrare contesti sociali ed emozioni molto meglio dell’altro sesso.

E cosa dire riguardo alla differenza tra uomo e donna di percepire il dolore? Essendo il cervello femminile più ricco di connessioni, i mal di testa sono più sentiti ma, noi donne, abbiamo una soglia del dolore superiore e tendiamo a lamentarci meno.

Ma qual è la prova definitiva a supporto della tesi che le donne sono più intelligenti degli uomini? Ad affermarlo sono i test sul quoziente intellettivo (QI) nei quali le donne hanno superato gli uomini. I risultati dello studio sono stati resi noti da uno dei più grandi esperti di QI, James Flynn, secondo il quale, fin dalla creazione dei test di misurazione, ormai cento anni fa circa, le donne ottenevano punteggi più bassi di almeno cinque punti, tanto da far credere agli psicologi che vi fossero delle differenze tra uomo e donna quasi insormontabili. Ma il gap si è andato via via assottigliando, fino al sorpasso attuale.

Il QI è cresciuto in entrambi i sessi e si crede che ciò dipenda dalla vita che si è fatta più complessa, la quale obbliga il cervello a nuove sfide, facendone aumentare le capacità. Ma il QI delle donne è cresciuto più in fretta, probabilmente a causa della condizione della donna moderna, alle prese con il lavoro e la famiglia, tanto da permetterci di sviluppare maggiormente le capacità di multitasking che già possedevamo. Secondo Flynn, il quoziente intellettivo non dipende tanto dalla genetica e quindi può essere migliorato. Il cervello femminile si è anche ingrandito rispetto al passato, forse anche per merito dell’educazione ormai diffusa in entrambi i sessi, privilegio prima solo maschile o quasi.

Mahatma Gandhi diceva che “le donne costituiscono la metà migliore dell’umanità”, possediamo un mix di impegno, competenza, capacità, resistenza, indipendenza, che ci rende, per così dire, “superiori”. Grazie all’intuito arriviamo dove gli uomini arrivano, se ci riescono, solo col ragionamento e viviamo contemporaneamente il razionale e l’irrazionale, senza aver bisogno di tracciare una linea di demarcazione come invece gli uomini fanno. Per concludere, siamo anche capaci di prendere decisioni complesse in tempi brevi e di trovare soluzioni fantasiose ed efficaci ai problemi senza dover seguire uno schema.

Come cantava Jo Squillo tempo fa “siamo donne… oltre le gambe c’è di più!”. E ne siamo fiere!

Commenti (1)

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Gigi

    4 anni ago

    Ok mi arrendo, da uomo mi duole ammetterlo, ma sono giunto a questa consapevolezza ormai da molto tempo…siete più intelligenti! Ma almeno a far benzina siamo più bravi noi!

    Comment

Pin It on Pinterest

SCRATCH DEBUG :: not set